Telefono: (+39) 0565.853278 - Settore Formazione: (+39) 0565.471278

INDAGINI AMBIENTALI A SCOPO LEGALE (Environmental forensics)

L’ottica del “chi inquina paga” è il fulcro dell’indagine ambientale a scopo legale. Questa può essere definita come valutazione sistematica e scientifica di informazioni geologiche, fisiche, chimiche e storiche con lo scopo di sviluppare conclusioni difendibili dal punto di vista scientifico e legale riguardanti la sorgente o/e l’età di rilasci di contaminanti nell’ambiente.Rb matrice correlazione
In ambito geochimico si parla di “Geochimica Forense”, un insieme di procedure analitiche sperimentali, tecniche geochimiche ed isotopiche e procedure interpretative che spaziano dalla modellistica di trasporto con reazione, all’uso di statistiche multivariate. Casi tipici di applicazione di queste tecniche sono le contaminazioni da idrocarburi, per i quali frequentemente si innescano contenziosi volti a determinare la responsabilità dell’evento contaminatio e quindi i soggetti su cui ricadono gli oneri di bonifica.
Il personale TerreLogiche ha maturato in quest’ambito una solida esperienza e, in partnership con gli enti di ricerca, intrapreso percorsi di affinamento e sviluppo delle tecniche di indagine che si sono concretizzati nel riconoscimento, in vari ambiti, della paternità delle contaminazioni.

Le tecniche di indagine sono innumerevoli e includono, a seconda dei casi, foto-interpretazione, fotogrammetria, la conoscenza di processi industriali e l’uso di sostanze chimiche, l’individuazione del produttore di un particolare prodotto, la conoscenza dell’introduzione di particolari additivi chimici, ecc.
Le indagini ambientali a scopo legale riguardano tra l’altro:

  1. l’allocazione dei costi per la decontaminazione di siti contaminati;
  2. perizie ambientali per passaggi di proprietà;
  3. contenziosi assicurativi;
  4. distinzione tra contaminazioni naturali ed antropiche;
  5. monetizzazione di danni antropogenici;
  6. determinazione dell’origine di perdite di petrolio in mare.

In particolare la geochimica ambientale a scopo legale (geochimica forense) è definita come una metodologia scientifica sviluppata per identificare l’origine di contaminanti. Trova applicazioni per contaminazioni di suoli, acque ed aria. Combina procedure analitiche sperimentali, comprendenti varie tecniche di chimica analitica ed isotopica, con principi scientifici derivanti dalla geochimica organica ed inorganica. Le tecniche interpretative utilizzate spaziano dalla modellistica di trasporto con reazione, all’uso di statistiche multivariate che comprendono quali PCA, PFM e CMB.
Quando è applicata a problematiche riguardanti contaminazioni di acquiferi è fondamentale la conoscenza geologica, idrogeologica ed idrologica del sistema studiato.

 

Richiesta informazioni

(+39) 0565.853278

Dal lunedi al venerdi dalle ore 9.30 alle ore 13 e dalle ore 14.30 alle ore 18

Follow Us

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.