Telefono: (+39) 0565.853278 - Settore Formazione: (+39) 0565.471278
  • Dopo i fatti di Livorno del 9 settembre scorso, ritorna di grande attualità la problematica dei tratti tombati e l'importanza di avviare un'attività di censimento e georeferenziazione di tutti i corsi d’acqua interessati da interferenze o deviazioni.
    Il lavoro di TerreLogiche sui tratti tombati del reticolo idrografico dell'Isola d'Elba, recentemente concluso, è stato adottato come punto di partenza sul territorio regionale e ci auguriamo possa rappresentare un importante contributo a livello nazionale.Tratti tombati Isola d'Elba
    L'indagine, commissionata da Consorzio di Bonifica 5 Toscana Costa e Regione Toscana, ha riguardato il reticolo di gestione consortile ed ha evidenziato la presenza di 52 punti critici per una lunghezza complessiva di circa 5 Km. I risultati del censimento saranno utili per la conoscenza sistematica delle zone interessate da elevato rischio idraulico e per la pianificazione di interventi di manutenzione e detombamento mirati.
    Il territorio dell’Isola d’Elba, come molti altri settori del nostro Paese, è caratterizzato da condizioni idro-geomorfologiche fragili e particolarmente critiche con presenza di intensa urbanizzazione, piccoli bacini con forti pendenze e ridotti tempi di corrivazione, numerose interferenze ed anomalie del reticolo idrografico che incidono sul normale deflusso delle acque e sulla corretta gestione dei corsi d’acqua.
    In particolare, il reticolo, con sviluppo lineare di circa 156 Km, è interessato dalla presenza di numerosi tratti tombati. Questi ultimi sono ubicati, nella maggior parte dei casi, nei settori di fondovalle alluvionale (spesso di ridotta estensione e incisi da reti di canali interconnessi) in cui l’urbanizzazione è maggiormente sviluppata e dove quindi si concentrano i beni immobili pubblici e privati. Tali opere producono solitamente una riduzione della sezione di deflusso che favorisce fenomeni di rigurgito con possibilità di esondazione ed innesco di condizioni di rischio. Per questi motivi, è stato ritenuto importante procedere al censimento dettagliato e puntuale dei tratti tombati e di tutti gli attraversamenti stradali con relativa georeferenziazione e inserimento in ambiente GIS, in modo da acquisire elementi di conoscenza fondamentali per valutare il livello effettivo di criticità di tali interferenze.

  • TerreLogiche annuncia la prima edizione del corso BIM - Autodesk Revit (Base) che si terrà a Romail 13-14-15 novembre. Sono previsti anche i moduli Intermedio e Avanzato, le cui date saranno presto pubblicate online sul calendario dei corsi.  Tutti coloro che si iscriveranno alla prima sessione di novembre potranno usufruire dello scontatissimo prezzo lancio.

    Il corso affronta i principali aspetti dello sviluppo di un progetto architettonico in una piattaforma BIM e fornisce le conoscenze operative necessarie per l'utilizzo di Autodesk Revit. Quest’ultimo è il software BIM più utilizzato al mondo e permette di gestire Progetti Architettonici (Revit Architecture), Strutturali (Revit Structure) e Impiantistici (Revit MEP).

    Corso BIM Base Revit TerreLogiche
    Con il BIM (Building Information Modeling) è possibile realizzare progetti più competitivi ed efficienti grazie allo sviluppo di un modello tridimensionale dell’edifico e la presenza di un database unico che riunisce in sé le caratteristiche tecniche del fabbricato: le informazioni geometriche, le tipologie di materiali e finiture, i costi e i tempi delle lavorazioni, la durabilità di materiali e componenti, le operazioni e le scadenze per la manutenzione, le informazioni relative a contratti e procedure di appalto dei lavori.
    Il BIM rappresenta quindi sia una risorsa di informazioni condivise tra i vari professionisti sia una base affidabile per i processi decisionali durante tutto il ciclo di vita dell’edificio stesso.  
    Scheda corso BIM - Autodesk Revit (Base)

  • È un riccoe variegato calendario quello che la Formazione TerreLogiche propone per l’autunno. L’obiettivo è infatti quello di offrire ad aziende, enti, studenti e liberi professionisti percorsi formativi di qualità, innovativi e all'avanguardia su tematiche tecnologiche e ambientali, software GIS, metodologie di rilievo ed analisi dei pacchetti formatividati.

    La stagione autunnale si aprirà con i corsi must, “GIS (QGIS)” (base e avanzato), “webGIS”, “Programmare i GIS con Python”, “Geodatabase”. Non mancheranno quelli più specialistici come “Statistica con R”, “GIS per l’epidemiologia e la sanità pubblica”, “Agricoltura di precisione”, “Telerilevamento”, “Rilievo fotogrammetrico 3D” (base e avanzato) e molto altro.

    Tra le novità più rilevanti i corsi di “Campionamento matrici ambientali”; “VAS: Valutazione Ambientale Strategica”, “ELK Stack (Elasticsearch, Logstash, Kibana)”, “BIM” (Base, Intermedio e Avanzato) Geomarketing.

  • img curricula

     Sei in cerca di lavoro? TerreLogiche ha aperto nuove selezioni per due posizioni lavorative:

    • Programmatore esperto in computer grafica 3D;
    • Social Media Manager / Content Manager.
  • TerreLogiche, sponsor ufficiale del progetto QGIS, ha finanziato insieme a QGIS Italia la realizzazione di una testing framework su "Processing" il più importante plugin di QGIS. QGIS TerreLogiche

    Oltre agli algoritmi nativi di QGIS, Processing integra le funzioni di analisi spaziale di altri potenti software geografici Open Source come SAGA, GRASS e Orfeo Toolbox rendendoli disponibili e di facile utilizzo nell'interfaccia di QGIS.

  • La gestione di dati territoriali e la diffusione delle informazioni geografiche a personale interno, utenti e cittadini sono diventate attività di primaria importanza per molte Pubbliche Amministrazioni ed aziende private, con una crescente richiesta di competenze specifiche per migliorare l’efficienza e l’efficacia di queste attività. postgis TerreLogiche

    Occorre dunque dotarsi delle competenze operative necessarie per far fronte alle esigenze del mondo del lavoro.

    La Formazione TerreLogiche propone il nuovo corso"Geodatabase (PostGIS)", un percorso formativo studiato per fornire le conoscenze necessarie per una gestione efficace dei database geografici in ambiente PostGIS, strumento Open Source fondamentale ed ormai ampiamente utilizzato a livello mondiale per l'archiviazione e l'analisi dei dati geografici con numerosi vantaggi operativi e concettuali (centralizzazione, performance, sicurezza, multiutenza, ecc.). SCOPRI IL PROGRAMMA DEL CORSO

    Il corso si svolgerà a Roma il 10-11-12 maggio. ISCRIZIONI APERTE

  • E' online il calendario 2017 della Formazione Terrelogiche con una proposta formativa molto ricca e tante novità. Nelle prossime settimane infatti due nuovi corsi entreranno far parte del nostro calendario. In anteprima i titoli e una breve descrizione: 15608454 10209568036170290 1245161409 o

    Corso “Statistica con R (base)” affronta i principali aspetti concettuali e procedurali riguardanti la gestione statistica dei dati e la loro rappresentazione grafica tramite l'utilizzo del software Open Source R.
    Durante il corso saranno affrontati argomenti di base come l’acquisizione di file esterni al sistema o la loro costruzione in ambiente R, la stesura di uno script, la sintesi numerica e grafica delle informazioni, la verifica delle ipotesi sperimentali mediante l’uso di opportuni test statistici e l’interpretazione degli output, la definizione di modelli regressivi la loro interpretazione e rappresentazione grafica.

  • TL Christmas newsletterSei stanco dei soliti regali? A Natale scegli un corso di formazione TerreLogiche.
    Scopri nell'elenco il corso o il pacchetto formativo più adatto alle tue esigenze e acquistalo con un prezzo vantaggioso*.
    Il buono regalo dovrà essere utilizzato entro dicembre 2017 in una delle date previste nel nostro calendario. E se chi lo riceve cambia idea e vuole partecipare ad un altro corso, niente paura, è possibile sceglierne un altro.

    Corsi*
    GIS Open Source Base (QGIS) EURO 323 + IVA anziché EURO 380 + IVA
    GIS Open Source Avanzato (QGIS) EURO 331 + IVA anziché EURO 390 + IVA
    GIS per l'Epidemiologia e la Sanità Pubblica EURO 391 + IVA anziché EURO 460 + IVA
    WebGIS Base EURO 323 + IVA anziché EURO 380 + IVA
    Programmare i GIS con Python EURO 324 + IVA anziché EURO 360 + IVA
    new Geodatabase (PostGIS) in EURO 323 + IVA anziché EURO 380 + IVA in uscita!
    new Statistica con R EURO 323 + IVA anziché EURO 380 + IVA  in uscita!

     

  • TL urbE’ in uscita il nuovo prodotto di TerreLogiche per la gestione cartografica, urbanistica e territoriale delle amministrazioni comunali. TL-urb (nome in codice) prevede un’infrastruttura dati appositamente progettata per le esigenze dell’ufficio tecnico con la possibilità di inserire all’interno del geodatabase numerosi strati informativi: zonizzazione (PRG, PS, RU, PGT, ecc.), catasto terreni e fabbricati, numeri civici, censimento edificato, vincolistica, zonizzazione acustica, microzonazione sismica, reti tecnologiche, grafo stradale, aree demaniali, cartografia di base, ecc.

  • software discariche 2TL-ambiens(nome in codice) è la nuova piattaforma software di TerreLogiche per l’archiviazione e la gestione dei dati di monitoraggio ambientale specificamente progettata per i gestori della risorsa idrica e per responsabili di impianti industriali di vario tipo, a cui il 152/2006 impone protocolli di autocontrollo sulla qualità delle diverse matrici ambientali (acque sotterranee e superficiali, suolo, aria,…). Con l’esecuzione delle indagini richieste dalla normativa, ogni gestore produce grandi quantità di dati chimici, fisici e chimico-fisici, la cui archiviazione razionale in database geografici facilmente consultabili, e interrogabili, facilita notevolmente l’operato di chi deve organizzare questi dati, permettendo un rapido riconoscimento di eventuali criticità rispetto alla semplice osservazione dei singoli certificati analitici.

  • TerreLogiche con IGG-CNR e il Dipartimento di Ingegneria Industriale (DIEF) dell’Università di Firenze collaborano nel Progetto denominato VAPORE (VAlutazione del POtenziale REsiduo). Lo scopo dello studio è quello di definire la potenzialità residua, in termini di capacità di produrre biogas in condizioni anaerobiche, di un rifiuto sottoposto a processi di stabilizzazione meccanica e biologica in fase aerobica.
    L’obiettivo della ricerca sarà perseguito attraverso la realizzazione di test BMP e GB21 su campioni di rifiuto stabilizzato che determineranno volume e composizione dei gas prodotti in condizioni controllate.

  • ambienti deposizionali

    Nell’ambito delle attività di monitoraggio ambientale, TerreLogiche in collaborazione con IGG-CNR, ha stretto un accordo con un ente gestore di una discarica per rifiuti speciali della Toscana al fine di valutare l’origine di concentrazioni anomale di As rilevate in alcuni dei piezometri di controllo presenti al perimetro dell’impianto.
    La presenza di arsenico rilevata nelle acque di falda, infatti, potrebbe non essere direttamente correlata alle attività della discarica ma derivare dal particolare contesto geologico in cui questa si inserisce.

  • TerreLogiche sarà sponsor alla giornata di studio "Il ruolo della Geochimica nella Normativa Ambientale" che si terrà il 23 novembre presso l'Università di Pisa (edificio E, Area Pontecorvo).
    L'evento, organizzato da So.Ge.I. (Società Geochimica Italiana) e IGG-CNR (Istituto di Geoscienze e Georisorse), avrà come tematica principale l'utilizzo della geochimica ambientale per le valutazioni degli impatti antropici. Gli interventi saranno focalizzati su casi studio che evidenzieranno l'utilità di queste tecniche nel colmare le carenze della vigente normativa ambientale.

    Immagine 024

  • Dopo una breve pausa estiva, ad ottobre tornano i corsi TerreLogiche con un'offerta formativa che punta all'approfondimento di tematiche di alto contenuto tecnico-specialistico con un occhio sempre proiettato al mondo del lavoro.

    TerreLogiche propone per i prossimi mesi un ricco programma dedicato alla formazione che si svolgerà lungo tutto la penisola: Roma, Milano, Venezia, Pisa, Catania.
    Il calendario autunnale, già online, prevede 3 corsi GIS Base, 3 GIS Avanzato, 3 Rilievo 3D (Base e Avanzato), Programmare i GIS con Python, webGIS, Telerilevamento, Agricoltura di Precisione e molto altro.

    Formazione TerreLogiche

  • TerreLogiche anche quest'anno è tra gli sponsor del TECHNOLOGYforALL 2016, il forum, dedicato alle tecnologie applicate al territorio, l'ambiente e ai beni culturali che si svolgerà il 4-5-6 ottobre nella sala conferenze della Biblioteca Nazionale Centrale di Roma.

    Parteciperemo all'evento con un intervento in ambito ambientale, un workshop dedicato all'informatica geografica e saremo presenti nell'area espositiva con un nostro stand(E zona Silver) dove avremo il piacere di illustrare le nostre attività nel campo dell'Ambiente, della Geoinformatica e della Formazione. In particolare, verrà presentata l’ampia offerta formativa autunnale che avrà inizio a metà ottobre e che prevede lo svolgimento di 21 corsi entro la fine dell’anno nelle nostre sedi di Catania, Milano, Roma, Venezia.

    technologyforall

  • Monitoraggio non invasivo delle discariche contro la dispersione del biogas

    monitoraggio discaricheTerreLogiche insieme a CNR-IGG e CNR-ISTI ha presentato all'European Geosciences Union di Vienna un lavoro sui monitoraggi non invasivi delle discariche. Il lavoro riassume i risultati di 12 anni di monitoraggi eseguiti con cadenza regolare su una discarica per rifiuti solidi urbani italiana.
    Lo scopo primario delle indagini è quello di quantificare e mappare la dispersione di biogas rilasciato in atmosfera attraverso la copertura della discarica. Questo tipo di emissioni si verifica anche in presenza di efficaci sistemi di captazione del biogas prodotto dalla fermentazione dei rifiuti e, a scala globale, costituisce circa il 20% del metano di origine antropica rilasciato in atmosfera. È dunque evidente la necessità di monitorare con attenzione i fenomeni di rilascio del biogas emesso dalle discariche.

  • Una bella notizia per tutti gli Architetti, dal 2016 molti dei nostri corsi erogano crediti formativi professionali.TerreLogiche CreditiArch bis

    Scopri nel nostro calendario formazione quali corsi sono accreditati!

  • fig master.IIFormare personale altamente qualificato nella gestione dei siti inquinati è uno degli obiettivi principali del Master di II livello in "Bonifiche dei Siti Inquinati" attivato per la prima volta dal Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università di Pisa in collaborazione con TerreLogiche. La figura professionale che uscirà da questo corso è quella di “esperto in bonifiche ambientali” che sarà in grado di affrontare, attraverso l’acquisizione di competenze scientifiche, tecnologiche e modellistiche nonché di competenze normative, tutti gli interventi necessari al ripristino di zone inquinate partendo dal piano di caratterizzazione, all'analisi di rischio fino alla progettazione della bonifica secondo le tecnologie più avanzate.

  • TerreLogiche ha collaborato con l’associazione “Vivere Crenna”, il Comune di Gallarate e la Società Gallaratese per gli Studi Patri alla realizzazione della mostra e del libro omonimo "L’immagine ritrovata. Il Catasto Teresiano e Crenna (1718-1760)". Grazie agli studi portati avanti da Giorgio Della Valle, il libro e la mostra raccontano la Crenna del Settecento tramite l'utilizzo di tavole e documenti contenuti nel Catasto Teresiano, un modello per tutti i successivi catasti. TerreLogiche ha curato l’informatizzazione e tematizzazione della cartografia storica.
    Inaugurazione mostra: 9 ottobre 2015
    Presentazione libro: 11 e 15 ottobre all’interno della rassegna 2015 del libro di Gallarate "Duemilalibri".
    Programma

    banner crenna

  • gis per epidemiologia sanita pubblicaNuovo corso di TerreLogiche “GIS per Epidemiologia e Sanità pubblica” a ROMA il 13-14-15 luglio 2015.
    Negli ultimi anni si è assistito al crescente utilizzo dei Sistemi Informativi Geografici nel campo della salute pubblica e delle scienze veterinarie, in particolare nel settore epidemiologico.
    L’epidemiologia trae infatti grandi vantaggi dall’informazione geografica e la tecnologia GIS riesce a coniugare questi due ambiti definendo in che modo e in quale misura i fattori ambientali e le caratteristiche socio-economiche proprie di ogni contesto antropologico interagiscono fra loro e concorrono allo sviluppo delle patologie.