Telefono: (+39) 0565.853278 - Settore Formazione: (+39) 0565.471278

Gli effetti dell’attività umana sulle aree urbane: il contributo di TerreLogiche.

DEM PisaRecentemente sulla rivista internazionale Geoarchaeology è apparso un interessante articolo sulla ricerca svolta dal team della dott.ssa Monica Bini (Dip. di Scienze della Terra dell’Università di Pisa), in collaborazione con TerreLogiche, dal titolo “Deciphering the effects of human activity on urban areas through morphostratigraphic analysis: The case of Pisa, Northwest Italy".
Lo studio si è occupato di ricostruire la stratificazione dei depositi che costituiscono l’attuale rilievo su cui è situata Pisa e di analizzare l’influenza dell’uomo sul paesaggio urbano negli ultimi 3000 anni di storia, servendosi di elaborazioni GIS per ciò che concerne l’analisi dei dati topografici e la modellazione del rilievo.

L’integrazione di dati stratigrafici, geomorfologici e archeologici ha permesso agli autori di affermare il ruolo chiave dei depositi antropogenici come indicatori dell’impatto umano sugli ambienti urbani e sulla topografia.

La città di Pisa, abitata sin dall’Età Etrusca, è attualmente situata su un rilievo alto circa 4 metri che, come mostrano i dati stratigrafici e geomorfologici dello strato suburbano, è costituito soprattutto da depositi antropogenici. Sono state distinte due facies antropogeniche: i depositi modificati dall’uomo (Età Etrusca) e i depositi di riporto (dall’Età Romana in poi). Integrando questi dati stratigrafici con la topografia antica a livello del terreno sono state ricostruite le fasi evolutive del paesaggio urbano nelle varie epoche storiche.

TerreLogiche ha realizzato DEM (Digital Elevation Model) specifici per ognuna di esse attraverso tecniche di interpolazione raster in ambiente QGIS. I vari modelli, processati con metodi di validazione statistica, hanno permesso la ricostruzione delle successive fasi di evoluzione topografica della città e degli incrementi volumetrici che hanno interessato l’area urbana.
I DEM generati sono stati infatti utilizzati per calcolare l’incremento medio di volume dei successivi periodi storici attraverso tecniche di Map Algebra.

L’articolo è consultabile in versione Open Access e sul sito della rivista Geoarchaeology.

 

Richiesta informazioni

Please type the characters shown

*AUTORIZZAZIONE PRIVACY PER ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER DI TERRELOGICHE.COM

Preso atto dell'Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 del Regolamento UE 679/2016 del Codice privacy, acconsento a rimanere aggiornato su servizi e iniziative promozionali per quanto attiene al trattamento dei dati personali per le finalità promozionali e/o di marketing mediante modalità di contatto di tipo automatizzato (e-mail), con avvertenza che in qualsiasi momento potrò ritirare il consenso.
Puoi modificare le tue preferenze in ogni momento cliccando il link "Unsubscribe" presente al fondo di ogni email inviata, oppure contattandoci tramite mail all'indirizzo newsletter@terrelogiche.it. Puoi anche cancellarti portandoti sul form di iscrizione newsletter, inserire il tuo indirizzo e-mail nel form di iscrizione/cancellazione e cliccare sul bottone "Cancellati".Tratteremo le tue informazioni con rispetto. Per ulteriori informazioni visita la pagina https://www.iubenda.com/privacy-policy/95094010. Spuntando  la casella corrispondente, autorizzi  la società TerreLogiche Srl al trattamento dei tuoi dati secondo i termini sopra indicati.

  • Follow Us